Massimo Gigliotti: Perchè mi sono candidato (ma,ad oggi, nessuno lo sa)

Massimo Gigliotti: Perchè mi sono candidato (ma,ad oggi, nessuno lo sa)

0 511

Massimo Gigliotti Perchè mi sono candidato (ma,ad oggi, nessuno lo sa)

Mi candido come consigliere Comunale perché penso che Buccinasco e i nostri concittadini meritino il meglio, sia in termini di organizzazione, verifica e gestione che di supporto, legalità e trasparenza.

I nostri cittadini potranno vedere, sentire, toccare con mano tutto quello che di buono potremo fare per la nostra bellissima città, il nostro diamante verde (altro che Platì del nord) in continuità con quanto gestito negli ultimi 5 anni.

Le potenzialità ci sono tutte: la ricchezza del suo tessuto sociale, l’energia e la vitalità delle nostre associazioni, i nostri bellissimi parchi possono offrire tanto… a tutti, famiglie, giovani, anziani insomma tutti possono e devono vivere la città.

Metto la mia candidatura a disposizione della lista “Noi di Buccinasco” con l’obiettivo principale di seguire da vicino il progetto della M4 e le attività del “Comitato Civico M4” del quale ad oggi ricopro la carica di Presidente e Co-fondatore. Buccinasco se la merita!

Perchè nessuno lo sa ancora? Semplice, ho atteso che i riscontri dei vari candidati sindaci fossero chiari ed inequivocabili, non volevo che il “Comitato Civico M4” che presiedo fosse inteso come arma politica, avrei preferito che lo stesso, in questo periodo di particolare attenzione, fosse sopratutto utilizzato come centro di aggregazione di idee e progetti da tutte le forze politiche per migliorare i rispettivi programmi. Ma così non è stato! Hanno preferito puntare a soluzioni “temporanee” in quanto il progetto strutturato è sul medio lungo periodo (2022?) e pertanto non spendibile nell’immediato.

Purtroppo da qualche anno alcune forze politiche preferiscono denigrare la nostra bella città per raccogliere consensi. Di fatto sminuendo i servizi e il territorio dove abitiamo, questo non è tollerabile!

I miei punti chiave:

M4: E’ sempre più vicina! Dire il contrario è poco etico. Si stanno valutando 3 alternative e, come già pubblicato sui vari giornali e online l’assessore Granelli ha affermato “Noi abbiamo fatto partire uno studio di fattibilità per studiare 3 ipotesi di soluzione e intanto stiamo lavorando alla possibilità,  indipendentemente dai prolungamenti successivi, a fare una fermata dove c’è il deposito e quindi avvicinare l’ultima fermata a Buccinasco con un parcheggio d’interscambio nell’area sequestrata alla mafia, un area inquinata da bonificare …” Lo puoi ascoltare qui: https://www.youtube.com/watch?v=0lAkmIItZiM

Capito? Indipendentemente dai prolungamenti successivi…

Sullo studio di fattibilità si è detto tanto. Secondo alcuni non servirebbe, sono soldi sprecati … ma chi sono costoro ? hanno mai gestito un progetto da milioni di euro ? Senza andare troppo lontano Voi acquistereste una casa in costruzione, senza sapere nè come sarà costruita (forma, colore, dimensioni, presenza di box etc ) nè quanto vi costerà ? Lo faresti davvero ?

Ricorda avere la fermata della metro significa:

  • Migliorare la mobilità urbana

Sarà possibile re-investire e ridisegnare il budget previsto per il bus verso Romolo e Bisceglie incrementando corse e servizio anche con navette comunali gratuite per i concittadini)

  • Re-vitalizzare l’economia circolare (interna)

Essendo facilmente raggiungibili gli esercizi commerciali (bar, ristoranti etc) potranno incrementare il loro fatturato ed aumentare la loro clientela

  • Attirare investimenti

Le aziende saranno più propense ad investire sul nostro territorio in quanto non dovranno preoccuparsi degli aspetti logistici di clienti, collaboratori e fornitori

E tanto altro

Start Up e Lavoro: Anche qui si può fare tanto, ad oggi abbiamo diversi capannoni che potrebbero essere sfruttati per creare un incubatore per start up. Con investimenti minimi sarà possibile, a maggior ragione con una fermata sul territorio, aumentare le opportunità lavorative per i nostri giovani in modo strutturale

Offro ai miei concittadini l’esperienza accumulata durante la mia vita professionale, l’inclinazione a lavorare in squadra e sopratutto l’attitudine ad ascoltare e a prendere le giuste decisioni.

Mi occupo, in qualità di Service Manager presso un’importante Multinazionale, di progetti complessi gestendone sia la parte economica (di diversi milioni di euro) che la messa in esercizio seguendo giorno per giorno tutte le fasi della fattibilità, dello sviluppo e della messa in opera e relative criticità garantendo sempre il massimo risultato.

La mia collaborazione vuole essere mirata ed incentrata allo sviluppo della M4 sul nostro territorio, sull’innovazione e la scuola pubblica.

Mi candido con spirito di servizio e con l’entusiasmo che una sfida così difficile e importante richiede.

NO COMMENTS

Leave a Reply