Bambini ad alto potenziale cognitivo: come ridurre lo stress scolastico

0
1656
Bambini alto potenziale

I bambini ad alto potenziale cognitivo spesso si sentono stressati durante l’anno scolastico. Molti sono perfezionisti e richiedono più tempo per completare il loro lavoro. Altri sono idealisti, nel senso che fissano obiettivi irreali o troppo elevati per se stessi, o tendono a sovrastimare quello che possono ottenere in un periodo di tempo. Tutto questo li lascia vulnerabili allo stress.

Per stroncare lo stress sul nascere e importante pianificare il tempo da dedicare alle attività scolastiche.
Calcolate, con il vostro bambino, quante ore ha tra la fine delle lezioni e prima di andare a letto, quante attività extrascolastiche vuole perseguire, e quanto tempo desidera dedicare agli amici, ai compiti e ai giochi a casa. Poi redigete un bilancio realistico per ogni giorno della settimana. Fate un piano mensile, e scrivere gli obiettivi per ogni giorno.

Se il bambino mostra segni di stress (si sveglia con il mal di stomaco o mal di testa, o si lamenta perché non vuole andare a scuola), parlate con lui e cercare di identificare il problema. Spesso i bambini ad alto potenziale cognitivo sono preoccupati per le loro amicizie e la vita sociale.

I bambini sviluppano anche segni di stress se si annoiano a scuola. Sono desiderosi di imparare e quando questo intenso desiderio è ostacolato, possono somatizzare la delusione.
Se la scuola non è in grado di soddisfare il bisogno di imparare del vostro bambino, cercate di stimolare il suo interesse e la sua sete di conoscenza a casa. Iscriveteli a dei corsi e a dei programmi estivi per bambini ad alto potenziale e non, in modo da agevolare l’aggregazione con i coetanei e altri bambini gifted. Tutte queste misure contribuiranno a ridurre lo stress e a migliorare la sua vita sociale.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here